Descrizione lavoro

Annunci

Presentazione

Ciao, siamo il team 1 della 2°H del liceo scientifico Giustino Fortunato.Il team è composto da 5 componenti:Achille,Giovanni,Kevin,Michele e Martin. Achille e Giovanni si occupano della documentazione del lavoro e dell’ aggiornamento del blog con video e articoli dettagliati, mentre Martin, Michele e Kevin si occupano della modellizzazione virtuale su EdMondo (un luogo virtuale dedicato agli studenti in cui si possono realizzare costruzioni in 3D).

Visita a Venosa

Il giorno 9 aprile noi, il team 1 della 2H e le classi 2f,2e e 2g siamo andati a Venosa per visitare la chiesa della SS. Trinità e dell’Incompiuta.

Dapprima abbiamo assistito al colloquio con Cristina di Lagopesole, nota scrittrice e donna molto religiosa che ci ha parlato del suo sogno e sulla costruzione della cappella.

In seguito un tecnico ci ha parlato dell’andamento degli scavi dell Incompiuta e della struttura della SS. Trinità.

Poi andando all’ Incompiuta abbiamo cercato le nostre immagini trigger.La nostra immagine trigger è una stella di david in un muro del transetto dell’ Incompiuta.

E’ stata un’ esperienza molto bella, e ci è servita per capire più cose su questa chiesa, che è la traccia esistente della cultura ebraica in basilicata.

Alla prossima, un saluto dal team 1 della 2H.

A presto!!!

Immagine trigger per la realtà aumentata

Salve a tutti, questa è la nostra immagine trigger per la realtà aumentata, si tratta di un simbolo ebraico presente nell’Incompiuta di Venosa.L’immagine trigger è un’immagine che se è inquadrata fa accedere,grazie ad un applicazione,alla realtà aumentata.La realtà aumentata è l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi.

2013 melfi e venosa 262

Ricerche per la realtà aumentata: “gli ebrei in Basilicata nel Medioevo”

Durante la visita all’incompiuta di Venosa ,il nostro gruppo ha cercato l’immagine trigger,cioè “la stella ebraica”.

Allora  ricercando su internet alcuni contenuti di natura storica e archeologica abbiamo trovato un interessante articolo di una rivista ebraica napoletana che racconta di un convegno tenutosi a Melfi per parlare dell’ influenza ebraica nella zona del Vulture Melfese. Dal documento è emersa una consistente presenza di ebrei in Basilicata. Il documento più antico è il Masa’ot Binyamin dell’ esploratore Binyamin De Tudela, un esploratore che negli anni tra il 1151 e il  1167 scrisse questo libro attestando che già nei primi dell’ anno 1000 era consistente la presenza ebraica in territorio lucano, infatti dice che in Basilicata c’ erano circa 200 famiglie ebree. Inoltre sono presenti documenti risalenti agli anni tra il 1400 e il 1500 in cui si racconta del viaggio degli ebrei da Lavello, passando per Venosa fino ad arrivare a Melfi. Inoltre si legge di una comunità ebraica presente a partire dal IV secolo in cui addirittura tre quarti della popolazione apparteneva alla comunità ebraica. Dopo essersi trasferiti a Melfi alcuni libri raccontano che gli ebrei si stanziarono a ridosso della chiesa di San Pietro vicino Porta Troiana in una valle chiamata “Valle dei Giudei”

La nostra ricerca era necessaria per la realtà aumentata per dare spiegazioni su Aurasma riguardo l’ immagine trigger, la Stella di David.

Fonti:http://www.napoliebraica.it/wordpress/wp-content/uploads/2012/09/Sullam-n.81.pdf

Ellis Island

Ellis-Island-Southside-Landfill-NYC-NJ-Immigrant-Aerial-View

Ellis Island

Nel corso degli anni i popoli sono emigrati in altri stati per cercare di migliorare la propria vita , a Venosa sono emigrati vari popoli come gli ebrei ed anno lasciato varie tracce del loro passaggio,un esempio è la nostra immagine trigger “la stella ebraica”.Allora abbiamo deciso di fare una ricerca sull’emigrazione,in particolare su Ellis Island che fu uno dei maggiori centri di accoglienza per gli emigrati.